Ricerca
comunità e distretti

Prima visita dell’apostolo Rolf Camenzind in Sicilia nel 2018

28.01.2018

L’apostolo visita le due comunità neo-apostoliche di Palermo e Gela.
 
/api/media/503813/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c440e65578abe507f57212462ec8ac98%3A1740226578%3A3296233&width=1500
/api/media/503814/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=b07600c2a820c3ae7c79794aef1ab042%3A1740226578%3A1156259&width=1500
/api/media/503815/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a531740eee838083dcc224a20b31a39d%3A1740226578%3A7929562&width=1500
/api/media/503816/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a64b504f14d8b753a8f870454a6a7834%3A1740226578%3A9449701&width=1500
/api/media/503817/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=5277f6a7fc635f4085fce83c80d05c18%3A1740226578%3A6067135&width=1500
/api/media/503818/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f53ac1340c9a7d1c567ad91c2fd37b30%3A1740226578%3A2999745&width=1500
/api/media/503819/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=9ec90b7673cb8706e645731f73392760%3A1740226578%3A1758693&width=1500
 

Prima tappa a Palermo
Sabato 27 gennaio 2018 la comunità di Palermo è stata felice di ricevere per il servizio divino l’apostolo Rolf Camenzind accompagnato dall’anziano Mario Turrisi.

Dopo la lettura della parola biblica in Marco 6, 37: “Ma Egli rispose: “Date loro voi da mangiare”. Ed essi a Lui: “Andremo noi a comprare del pane per duecento denari e daremo loro da mangiare?” l’apostolo ha evidenziato che le emozioni che si vivono nella casa del Padre sono alimentate dal cibo che proviene dall’altare, cioè la Parola di Dio, che aiuta la nostra anima a crescere e a rimanere più vicina al Signore.

Parlando in seguito della moltiplicazione dei pani e dei pesci, l’apostolo spiega che Gesù ci dà in abbondanza il cibo spirituale, permettendoci così di salvarci.

Ringraziamo quindi il Padre per ciò che abbiamo, viviamo una bella comunione fraterna e aiutiamo il prossimo mettendo da parte ogni giudizio umano.

Anche il pastore Giuseppe Passantino e l’anziano Mario Turrisi hanno potuto aprire i loro cuori con i loro pensieri.

Seconda tappa a Gela
Domenica 28 gennaio 2018 l’apostolo Rolf Camenzind visita la comunità di Gela. La comunità ha potuto ascoltare la parola basata sul passaggio biblico in Giovanni 15, 11: “Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia dimori in voi e la vostra gioia sia completa.” L’apostolo inizia il servizio divino dicendo che nella casa di Dio dobbiamo sentirci i benvenuti e a proprio agio. Ringraziando il Signore per il poco che abbiamo, riceviamo tanto e restiamo collegati a Lui e affrontiamo meglio tutti i problemi quotidiani.

 

La gioia di Gesù è particolare, come lo è il Suo insegnamento, perché è perfetta. Questa gioia proviene dalla Parola e dalla nostra fede. Noi vogliamo dimostrare la nostra fede dando piena fiducia a Gesù e così gli permettiamo di aiutarci e guidarci. Solo in questo modo avremo la possibilità di vivere qualcosa di speciale e ricevere una grande gioia. La nostra gioia sarà completa quando saremo con il Padre celeste per sempre.

Dopo aver sentito anche i pensieri del sacerdote Emanuele Turrisi, il sacerdote e conducente di Messina Beniamino Santoro e il pastore Giuseppe Passantino, l’apostolo ha potuto dispensare la Santa Cena per i defunti. È stato un momento di grande commozione per i presenti.