Ricerca
comunità e distretti

Voglio davvero rimanere fedele?

05.05.2019

Seconda tappa del vescovo in Sicilia nel fine settimana: visita alla comunità di Palermo.
 
/api/media/503472/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f352be9a600d2d3e30ccca5a33ddb6b7%3A1740217433%3A1119415&width=1500
/api/media/503473/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1136f4a98bed2d68203b227988a87d67%3A1740217433%3A9932768&width=1500
/api/media/503474/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1b69e400a1ad35cfe4e0da7c624d3c6d%3A1740217433%3A6841009&width=1500
 

Domenica 5 maggio 2019 la comunità di Palermo ha ricevuto la visita del nuovo vescovo Ivan De Lazzari, accompagnato dall'anziano Mario Turrisi. La parola biblica è stata tratta da Colossesi 1, 16: "poiché in lui sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili: troni, signorie, principati, potenze; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui".

Il vescovo, dopo il canto del coro, si è posto subito una domanda: "Voglio davvero rimanere fedele? O vengo qui, nella casa del Signore, per una tradizione, per stare insieme ai fratelli e alle sorelle? Certo, sono cose importanti, ma non essenziali, poiché l'essenziale è vivere la comunione con Dio. Dio ha creato ogni cosa su questa terra, cose visibili, ma anche cose invisibili. Il nostro compito, da esseri umani, è rispettare tutto ciò che è visibile. Quando si parla di cose invisibili, invece, subentra la fede, ovvero la convinzione che Dio può fare qualsiasi cosa. Vogliamo rispettare questi doni invisibili e vogliamo metterli a disposizione degli altri. Dio ha creato tutto in modo giusto e perfetto: il sole, le stelle, la luna. Vogliamo testimoniare che Dio è l'artefice di ogni cosa. Vogliamo avere la certezza che l'anima, invisibile agli occhi umani, vivrà per l'eternità e vogliamo ringraziare per il tempo che ci viene dato. Vogliano vedere che Dio può ogni cosa!"

Per la comunità è stata una grande festa e la visita del vescovo ha portato gioia nel cuore di tutti. Inoltre il vescovo ha dedicato il suo tempo a parlare con tutti, e alla fine ha aggiunto che si sente parte della comunità, come se la conoscesse da una vita.